A Grosseto hanno chiuso, non giocheranno mai più. Finora hanno avuto fortuna, adesso la fortuna finisce, pagheranno le conseguenza. Restano fuori rosa, pagati, poi vedremo. Con questa mentalità al massimo potranno fare i ladri di macchine, nemmeno gli operai, perché gli operai hanno una dignità, loro no. Somma aveva visto giusto a non convocarli. Dopo Pioli ci sono stati 5 o 6 “rubagalline” ad allenare il Grosseto, ora facciamo pulizia. Quanto alla partita, abbiamo giocato a una porta, la squadra sta bene, dovevamo vincere. 5 anni fa eravamo come loro, poi ci siamo impigriti. Il mio unico handicap è di essere lontano dalla squadra».

Domenico Toscano (Allenatore Ternana): Partita difficile contro un buon Grosseto, lo sapevamo. Nel primo tempo siamo stati troppo bassi, inoltre abbiamo commesso troppi errori in fase di appoggio. Dopo il gol è subentrata più fiducia e a tratti sembravamo in controllo della partita. L’infortunio di Meccariello ci ha lasciato in dieci nel finale e a quel punto è iniziata la nostra sofferenza. Siamo stati bravi a portare via un punto».

Mario Somma (Allenatore Grosseto): «Concessa una sola palla gol all’avversario, su di un nostro errore. Purtroppo il vento ha spostato la traiettoria del pallone ingannando Iorio. Abbiamo tirato moltissimo, e crossato in grande quantità, purtroppo non siamo stati molto precisi. Resta il fatto che abbiamo fatto una grande partita, certo, qualche carenza ce l’abbiamo. I quattro giocatori dell’incidente stradale? Ci ha già pensato Camilli».

Federico Barba (Difensore Grosseto): «Contento della prestazione, ma la cosa più importante è la squadra, dobbiamo fare di più per meritare di più. Prestazione difensiva senza errori a parte l’episodio del vento. Sfortunati, perché in genere questo tipo di cose accade una volta a campionato, ed è successa a noi».