Mister Bifini: abbiamo fatto goal nei primi minuti perchè avevamo preparato bene la partita ma quello che non mi è piaciuto assolutamente è l’aspetto remissivo della mia squadra. Così non andremo mai da nessuna parte, è quello che ho detto ai ragazzi alla fine dell’incontro, in modo molto controllato e civile. Loro hanno fatto tutta la gara sui due esterni che tagliavano dentro e tutte le occasioni del Sestri Levante sono nate da questo tipo di gioco. Sono stati errori nostri di concentrazione che non sono ammissibili da una squadra che si deve salvare. Ripeto che siamo troppo remissivi, dobbiamo trovare un equilibrio tattico migliore e cambiare assolutamente mentalità. La squadra deve essere più ordinata e più decisa. Qualche giocatore per cercare di rendere di più commette degli errori ma è una squadra giovane di persone che giocano assieme da pochissimo tempo. Biondo è stato costretto ad uscire perchè ha preso una botta all’occhio sinistro e non riusciva a mettere a fuoco.

Accollare tutto il peso dell’attacco su Loffredo non mi sembra giusto; il ragazzo è già bravo ma ha solo 17 anni e deve essere supportato, centellinato: avremmo bisogno di un’altra punta che ci permetta di tenere palla con più sostanza. Abbiamo avuto qualche contatto con alcuni giocatori ma per ora non si è concretizzato niente.

Guai comunque a a chi tocca la mia squadra, troppo facile per me venire in conferenza stampa e sparare a zero. Dobbiamo essere propositivi e cercare di migliorare tutti insieme analizzando bene le cose che non hanno funzionato.