Invernizzi, Boccardi e Vegnaduzzo: tris biancorosso allo Zecchini!

Grosseto (4-3-3): Nunziatini; Borselli, Gorelli, Ciolli, Sabatini; Salvestroni, Fratini (94° Bicocchi); De Carolis (65° Bartalucci), Boccardi (80° Vegnaduzzo), Cosimi (58° Faenzi); Invernizzi (87° Del Nero). A disposizione: Cipolloni, Nigiotti. All. Consonni.

SC Atletico Cenaia (4-3-3): Serafini, Fabbrini (70° Cecchetti), Signorini, Giari (87° Mitrotti), Sorrentino; Cerboneschi (34° Sireno), Ghelardoni V. (70° Pellegrini), Ghelardoni A.; Petri, Bruzzone, Remedi. A disposizione: Doveri, Di Batte, Taraj. All. Macelloni.

Arbitro: Mirko Borghi della sezione di Firenze
Assistenti: Luca Salvadori e Andrea Pacifici della sezione di Arezzo
Reti: 27° Invernizzi (G), 55° Boccardi (G), 95° Vegnaduzzo (G)
Ammoniti: 47° Salvestroni (G), 54° Giari (C), 56° Boccardi (G), 72° Ghelardoni A. (C)
Espulso: 92° Cecchetti (C)
Recupero: 6’ (1’+ 5’)
Angoli: 5-3

Mister Consonni, squalificato e sostituito in panchina dal vice Giallini, schiera subito il neo acquisto Invernizzi relegando inizialmente Vegnaduzzo in panchina. Alle spalle del centravanti operano De Carolis, Boccardi e Cosimi. La partita è praticamente bloccata nel primo quarto d’ora, Grosseto in campo con la maglia bianca e Cenaia in tenuta color arancio. Superata la classica fase di studio, ecco che la sfida si accende. Al 20° grande occasione per Cosimi, destro al volo su cross radente di De Carolis, ma Serafini, estremo difensore del Cenaia, respinge la conclusione non troppo angolata del capitano biancorosso. Un minuto più tardi ci prova Invernizzi di testa sul cross di Sabatini, ma il pallone termina alto sulla traversa. Il Grosseto aumenta la pressione offensiva e colleziona tiri dalla bandierina. Su uno di questi, al 25°, Salvestroni sfiora il palo con un bel sinistro al volo. Al 27° i biancorossi trovano finalmente il gol. Fuga sulla sinistra di Cosimi, passaggio al centro per De Carolis che scodella di prima per Invernizzi, il centravanti incrocia al volo il destro in girata e bagna così l’esordio con il primo gol personale con la nuova maglia. Al 40° ci prova De Carolis calciando forte al volo di destro, ma la conclusione risulta centrale e dunque facile per Serafini che blocca la sfera in presa.

La ripresa si apre con il Grosseto che continua a comandare il gioco, mentre il Cenaia si accontenta di colpire in contropiede, senza peraltro pungere più di tanto. Al 52° però un bel destro a girare di Andrea Ghelardoni spaventa il pubblico dello Zecchini, con il pallone che esce di poco a lato con Nunziatini battuto. Scampato il pericolo, il Grosseto raddoppia al 54°. Affondo sulla destra del solito De Carolis, cross rasoterra al centro per l’accorrente Boccardi che controlla e batte di destro sul primo palo, un’altra azione da manuale del calcio. Il Cenaia prova a reagire al 60° con Remedi, che effettua un dribbling a rientrare in area di rigore per poi calciare in modo debole ed impreciso sul primo palo. Un minuto più tardi grande giocata di Boccardi che libera Invernizzi davanti al portiere, ma il direttore di gara ferma l’azione per fuorigioco del centravanti. Al 68° bella combinazione Bartalucci – Boccardi, dribbling del fantasista e sinistro sul primo palo, Serafini abbranca in presa. L’ultima parte del match scivola via con le due squadre che operano molte sostituzioni e non succede praticamente più niente, fino all’ultimo dei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro Borghi, quando Vegnaduzzo corregge in rete la punizione di Faenzi terminata sulla traversa. Anche per l’attaccante argentino si tratta del primo gol stagionale, il Grosseto si rilancia dunque con una prestazione convincente in tutti i reparti e che lascia ben sperare per il futuro.