Sono appena rientrato. Durante il viaggio di ritorno ho avuto modo di riflettere su tutta questa stagione appena terminata. Nonostante questa sconfitta mi si sia piazzata sulla bocca dello stomaco non riesco, scorrendo tutti i ricordi di questa annata, a non sorridere…e, non mi vergogno a dirlo, riavvolgendo tutto il nastro dei ricordi mi è scesa anche la lacrimuccia. Non riesco a tirare un bilancio negativo. Quest’anno avvicinandomi di più alla parte calda della tifoseria ho avuto modo di conoscere dei ragazzi e delle persone splendide. Non ho ricordi di vittorie particolarmente esaltanti, ma ho ricordi di abbracci, pacche e strette di mano vere, sentite. Siete della bella gente, a volte burbera ma dal cuore grande. Non ho voglia di ricominciare subito, un po’ di pausa per quanto riguarda la mia vita ci voleva. Mi faccio sempre più vecchio e le pile non sono più quelle di una volta. Ma ho la certezza che quando la stagione ripartirà tutto sarà esattamente come l’abbiamo lasciato oggi. Come se non ci vedessimo da poche ore. Fino a quando ci sarete voi, la parte più bella del calcio, per come lo vivo io, non morirà mai. Fino a quando ci sarete voi i nostri vessilli continueranno a sventolare in qualsiasi campo e in qualsiasi categoria. Mai come quest’anno ho capito che GROSSETO SIETE VOI!!!

Quindi lasciate che vi ringrazi, nel mio immaginario, uno per uno come non ho avuto modo di fare oggi.
Stando vicino a voi mi sono accorto che non esiste sconfitta.
Essere stato al vostro fianco per me è stato un privilegio.
Ora basta altrimenti mi commuovo nuovamente (affan…. !!!)

T&GO