Attenzione alla matricola terribile. D’accordo, è ancora presto per affibbiare etichette dato che la stagione è appena iniziata, ma in ogni caso la neopromossa Vorno merita attenzione, se non altro per il roboante 4-0 rifilato al Valdinievole Montecatini nella prima giornata di campionato. L’obiettivo della compagine lucchese è quello di ottenere la permanenza in categoria e anche per questo è partita lanciata con l’intento di non perdere il buon abbrivio derivante anche dal debutto in coppa, con un altro successo, questa volta in trasferta, ottenuto sul campo dell’Atletico Cenaia per 3-1 (il ritorno è in programma il 19 settembre). Insomma, la banda di giovanotti diretta da mister Cardella vuole continuare a stupire anche allo Zecchini, senza grandi timori e senza i favori del pronostico, ma del resto viaggiare a fari spenti a volte è un vantaggio, un po’ come accaduto nella passata stagione in Promozione, con il Vorno in grado di vincere il campionato a sorpresa e contro ogni previsione.

Di contro il Grosseto ha già calato il tris con 3 vittorie consecutive tra coppa e campionato. La squadra di Miano ha messo insieme 8 reti, arrivate da 7 giocatori differenti, dimostrando di non avere grandi problemi realizzativi e molte soluzioni offensive. Al passivo, invece, ci sono i 3 gol incassati nelle prime 2 uscite, con la porta di Nunziatini che nell’ultima gara è rimasta inviolata. Dati confortanti, perché fin qua il Grosseto ha fatto il Grosseto, senza dover rincorrere gli avversari in partenza e con la consapevolezza di avere a disposizione un organico di prim’ordine. I pericoli tuttavia sono dietro l’angolo e spetterà a mister Miano tenere alta la concentrazione in una di quelle gare in cui hai tutto da perdere e in cui, dal punto di vista mentale, non puoi concederti alcuna distrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, grazie!
Please enter your name here