Una domenica perfetta, o quasi. Perfetta come un film. Regia di Sebastiano Miano. Dopo la vittoria nella gara infrasettimanale di Coppa Italia contro il Valdinievole Montecatini, il Grosseto passa di misura anche sul San Miniato Basso, facendo uscire il segno “2” per la settima volta stagionale. Ciliegina sulla torta della sceneggiatura è stato il penalty realizzato da Pierangioli. Un piattone che ha gelato l’estremo difensore Battini. Miano si è concesso il lusso di far partire dalla panchina il rientrante Andreotti, evitandogli cosi di sovraccaricare il recupero fisico, ma mantenendosi l’asso nella manica da giocare a partita in corso. Ancora una grande prova del Grosseto, quindi, nonostante le pesanti assenze a centrocampo, con uno Zagaglioni costretto a stringere i denti e sceso in campo in non perfette condizioni. In vista della prossima gara, dunque, lo sguardo è rivolto anche all’infermeria. Per Raito ancora allenamento a parte, malgrado si stia provando a bruciare le tappe per il rientro e nonostante i fastidi provocati dalla frattura della costola rimediata contro la Pro Livorno. Più grave del previsto, invece, appare l’infortunio di Camilli, che lo obbligherà probabilmente a rimanere ancora ai box almeno per i prossimi due turni. Cretella torna ad allenarsi in gruppo e domenica sarà nuovamente a disposizione del mister. La trama del nuovo film quindi, è quella di un Grosseto che a testa bassa si prepara ad affrontare lo scontro di domenica prossima contro la diretta inseguitrice Fucecchio. Match che si prospetta al cardiopalma e che sicuramente accenderà gli animi di tifosi e appassionati. Mettiamoci comodi, e godiamoci lo spettacolo