Solstizio d’inverno caloroso e animato per il Grosseto calcio. In effetti è stata una giornata ricca di incontri per l’uccellaccio. Mattina alla scuola primaria di via Rovetta a regalare sciarpe biancorosse, pomeriggio al centro commerciale Maremà a distribuire i calendari 2019. Già prima delle 17 lo stand, predisposto con un enorme grifone a fare da guardia, era circondato di persone in attesa della squadra. Presenti Mario e Simone Ceri con il tecnico Miano e l’intera rosa. Il culmine quando sono apparsi i calendari – 500 copie, molto suggestivi grazie alle immagini della nostra Noemy Lettieri – che in pochissimi minuti sono andati esauriti, insieme ai 50 biglietti omaggio per la gara di domenica prossima, e riempiti dalle firme dei giocatori. Una vera e propria caccia all’autografo senza distinzioni di età. Intorno altra affannosa ricerca di immagini insieme ai giocatori, al tecnico, ai Ceri tangibilmente soddisfatti di tanta attenzione verso la squadra. Bambini, giovani, anziani, la corsa alla foto e all’autografo è durata praticamente quasi due ore filate in mezzo ad una gradevolissima confusione. Iniziative lodevoli, i semi daranno sicuramente visibilità alla società di calcio. Domenica allo Zecchini saranno distribuiti altri calendari.

Non poteva mancare, ma non se ne sentiva il bisogno, una nota stonata in questa giornata di incontri biancorossi dove spiccava anche la consegna da parte del club Anno Zero di doni all’intero sodalizio biancorosso. Durante l’allenamento pomeridiano al Palazzoli tre tifosi sono stati allontanati dal terreno di gioco per nebulosi motivi di sicurezza. Questo ha sollevato una ondata di proteste da parte del club Anno Zero scandalizzato da questa decisione. “Siamo ospiti non graditi” è la frase più gettonata, tallonata da “non era mai accaduto”. La gestione dell’area dello stadio compreso il Palazzoli è affidata alla società di atletica.