Lo Zecchini è ricco di giovani dell’Invicta, di sole e musica firmata Paolo Marini. Presente Enzo Dellagiovampaola in attesa di essere premiato da Gorelli, riconoscimento dovuto e impreziosito dalla fascia di capitano indossata da Ciolli nell’ultima di andata. E’ il giro di boa del campionato, di fronte il Pontebuggianese battuta all’andata per 2-3. Manca Gorelli squalificato (al suo posto Cretella), Camilli per infortunio, Andreotti è in panchina causa pestone al piede rimediato in allenamento, c’è Raito, in avanti semaforo verde alla coppia Molinari – Boccardi. In 5′ botta al volto di Cretella, entrata da censura su Boccardi, partenza scorbutica dei bianchi. Testa al limite di Pierangioli, al volo Raito, palla altissima (7′). Iniziativa di Pierangioli (14′), tiro finale di poco alla destra di Kolaj. Confronto agonisticamente vivace con tre ammoniti nei primi 15′. Rigore in mischia per il Grifo al 22′, batte Boccardi, che trasforma sbloccando la gara, 1-0. Gara accesa, il Pontebuggianese prova a offendere con buona partecipazione d’insieme (36′). Spettacolare rovesciata aerea di Cretella (37′), il pallone sbatte sulla parte inferiore della traversa e torna in campo, veramente un peccato, ma gioia luminosa per un gesto atletico da sottolineare. Ripartenza avversaria pericolosa e in superiorità numerica al 42′, i ragazzi di mister Scintu hanno birra nelle gambe e cattiveria agonistica in testa. Manovre d’attacco del Grifone al 46′ con la coppia Molinari – Boccardi in evidenza, conclusioni ribattute o fuori dallo specchio. Quindi il riposo.

Ripresa. Boccardi è altruista al 3′, azione iniziata da Pierangioli sulla destra,  invece di tirare da buona posizione cerca l’assist al centro consentendo alla difesa di chiudere. Gli ospiti non abbassano la testa cercando di aggredire alti (10′), il centrocampo è particolarmente trafficato. Grifone in partita proponendo un calcio essenziale legittimando il vantaggio. Punizione quasi dal limite per il Pontebuggianese (21′), batte Raffi, respinge la barriera. Punizione di Raito, Kolaj vola sulla destra per deviare in corner (30′). Grifo vicino al raddoppio (32′) sugli sviluppi dell’ottavo corner. Al 35′ i bianchi raccolgono il primo tiro dalla bandierina sintomo di accesa determinazione, che continua al 37′ con una punizione larga dalla destra, poi il Grifone libera. In contropiede il Grifo ha buone possibilità di trovare il secondo gol ma intervengono problemi di svolgimento nel finale. Boccardi (47′) controlla a dovere, si accentra, tiro alto. Finisce qui, il Grifone torna al successo sul campo amico, ci voleva.