La frenata casalinga contro l’Atletico Cenaia ha fatto tornare di attualità l’elastico che il Grifone sta mettendo in atto in questo scorcio di stagione. Il Fucecchio, diretta rivale e inseguitrice, ha di nuovo varcato la soglia del distacco di sicurezza. Bianconeri tornati a -2, con l’undici di Magrini chiamato a rispondere immediatamente nella prossima trasferta di Piombino. La missione è quella di arrivare allo scontro diretto del 10 marzo con il margine di sicurezza di 4 punti. Per farlo, inutile ribadirlo, occorrerà ripartire dai tre punti da conquistare al Magona. Il Grifone renderà visita a una squadra in crisi dal punto di vista della classifica, penultima e reduce dallo 0-3 casalingo incassato dalla Pro Livorno Sorgenti. Per i nerazzurri si tratta di una stagione tribolata, molto al di sotto delle aspettative e in perenne lotta per ottenere la permanenza in categoria. Di contro il Grosseto si troverà al cospetto dell’ennesima prova di maturità della stagione. La strada intrapresa sembrava quella giusta dopo il successo di Aulla sul Montignoso, ma il pari interno di una settimana fa ha innescato nuovamente il processo di ricerca di una vera identità ancora latente. Occorre ritrovarsi e, soprattutto, ritrovare i tre punti, contro una squadra affrontata già tre volte in questa stagione (tra campionato e coppa) e sempre battuta con due o più gol di scarto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento, grazie!
Please enter your name here