Magrini: Eravamo carichi e dopo la partita di domenica scorsa bisognava fare risultato e lo abbiamo fatto, se la gara si mette come si è messa oggi, con i due gol nei primi dieci minuti le cose poi si fanno più facili. Sono soddisfatto per i tre punti perché quello che conta è la classifica. Il mio obbiettivo è quello di portare tutti i ragazzi nella stessa condizione nel momento importante del campionato perché tra poco ci saranno gli scontri diretti i quali decideranno il campionato e dobbiamo arrivarci al meglio. Dobbiamo ancora crescere in fase realizzativa anche se oggi lo abbiamo fatto molto bene.

Mario Ceri: Oggi eravamo al completo anche se dobbiamo portare ancora dei giocatori, rientranti dagli infortuni, nella miglior condizione; se riusciamo in questo la squadra c’è. Anche se abbiamo vinto le partite sono tutte difficili, ricordiamoci la gara di domenica scorsa che abbiamo dominata ma alla fine siamo stati puniti all’ultimo respiro, quindi le partite non sono mai facili e scontate, bisogna andare in campo con la massima concentrazione, le qualità ci sono, ma bisogna andare in campo tutti veramente motivati al massimo.

Vanni: Siamo un gruppo unito e questo è fondamentale, siamo una squadra forte e abbiamo l’obbiettivo tutti insieme di vincere il campionato e dipende solo da noi. Con Andreotti e Molinari mi trovo molto bene e cerco di aiutarli a crescere perché devono capire che Grosseto è una piazza importante che potrebbe essere per loro un trampolino di lancio. C’è da migliorare sull’aspetto mentale, cioè quello di non arrendersi mai e di abbassare la guardia, com’è successo contro il Cenaia, bisogna allenarsi bene e non mollare mai.