C’è voluto grande carattere, ancora una volta, e quell’inconsapevolezza che non ti fa capire dove arrivano i propri limiti. La juniores del Grosseto sembra non averne e supera per 3-2 la Lastrigiana nella semifinale del torneo regionale, a cui si sono qualificate le migliori piazzate dei gironi di campionato. La squadra di mister Consonni va sotto per prima, reagisce con grande determinazione al cospetto di un avversario ostico, ma deve attendere un gol di Zarone all’89’ per fare festa. La Lastrigiana colpisce a freddo nei primi minuti, grazie alla rete di Del Pela al 10’ minuto, poi però la risposta del Grosseto è immediata è immediata, grazie a una percussione di Villani che provoca l’autorete di Bandini. Artigliato il pari il Grifone mette la freccia con Bianchi, operando un sorpasso nel giro di 8 minuti. La Lastrigiana accusa il colpo, ma nelle gare a eliminazione diretta può succedere di tutto, così nella ripresa Bellini firma il nuovo pareggio e rimette tutto in discussione. Sembra il preludio all’epilogo sportivamente drammatico dei calci di rigore, ma mister Consonni indivina la mossa: pesca dal mazzo la carta Zarone che sui titoli di coda risulta decisivo griffando il 3-2 finale. Con questo risultato i biancorossi centrano una storica finale, in programma venerdì 31, ovviamente senza porsi più limiti.
LASTRIGIANA-GROSSETO 2-3
LASTRIGIANA: Pagani, Fossi, Roselli, Crini, Verdi, Bandini, Vichi, N. Del Pela, D.Berti, Bellini, Leoncini. A disp. Dambra, Borgioli, Bianchi, Burgassi, T.Del Pela, Capaccioli, Becagli. All. Pratesi. GROSSETO: Mileo, Bianchi, Baldi, Ferrari, Pecciarini, Ferraro, Anselmi, W.Consonni, Villani, Rosi, Harea. A disp. Coppola, Tortora, Bellini, Lorini, Castellazzi, Rrumbullaku, Ottaviani, El Guerouani, Zarone. All. L.Consonni. reti: 10’Del Pela N., 14’Bandini aut., 22’Bianchi, 61’Bellini, 89’Zarone.