LANNI 7: inoperoso per gran parte del match, è decisivo nell’ultimo minuto dei tempi supplementari, quando mette in angolo l’insidiosa punizione di Franchini.

SOM 6: entra in polemica con la curva per un calcio d’angolo concesso con sufficienza, ma è freddo dal dischetto. Abbastanza positiva la sua partita, condita da alcune buone iniziative sulla fascia di competenza.

FORMICONI 6: inizia con un brivido, quando una sua incertezza manda al tiro Bocalon, poi si riprende e si disimpegna bene.

BARBA 6: partita tranquilla, ma l’ingenuità del fallo al limite dell’area di rigore nell’ultima azione del match poteva costare cara al Grosseto. Si riscatta siglando dal dischetto con sicurezza.

CALDERONI 6,5: buona la prima parte di gara, nella quale spinge con continuità. In calo nella ripresa, ma rimane tra i più intraprendenti.

ESPOSITO 7: non sempre preciso alla conclusione, ma è tra i più attivi e costruisce diverse azioni interessanti. Suo l’assist per Giovio, colpisce un palo clamoroso nel primo tempo.

ONESCU 5,5: troppo timido. Svolge il compitino, cercando di rischiare il meno possibile. Da rivedere.

ASANTE 5,5: spesso impreciso ed in ritardo negli interventi, fatica non poco a centrocampo.

(70° MARINELLI 6,5): entra e dopo pochi minuti sforna l’assist per il pareggio di Gioé. Regala freschezza al centrocampo.

FOGLIO 6,5: inizio promettente, alcune brillanti iniziative nel primo tempo poi si perde un po’ anche lui. Colpisce la traversa con un tiro-cross nel secondo tempo.

(81° COLOMBI 6): qualche buona iniziativa sulla fascia sinistra, non dispiace.

GIOVIO 7: il migliore con Esposito. Gol a parte, sfiora altre reti e si rende utile alla manovra.

(62° SCAPPINI 5,5): non riesce ad entrare in partita, da rivedere.

GIOÉ 6,5: suscita impressioni positive. Movimenti interessanti, sfiora il gol in avvio di gara e poi sigla il pareggio che porta il Grosseto ai supplementari. É giovane, ma già esperto dell’area di rigore.